La Cappella Ludovicea è la struttura musicale ufficiale dei Pii Stabilimenti della Francia a Roma e Loreto, istituita sotto l’Alto Patronato dell’Ambasciata di Francia presso la Santa Sede.

Dalla attenta sensibilità culturale della Francia è nata l’esigenza di fondare una Cappella Musicale con Orchestra stabile presso la Chiesa di Trinità dei Monti con l’intento di animare il servizio liturgico tutto l’anno con il grande repertorio polifonico cinquecentesco e contemporaneo, presiedere tutte le cerimonie ufficiali francesi presso le Basiliche vaticane di San Pietro e di San Giovanni e di eseguire, in una prestigiosa stagione concertistica, il grande repertorio della Musica Sacra italiana, francese e con una visione storico-musicale ampia, europea.

  • Il Direttore
  • Il Coro
  • L’Orchestra

Ildebrando Mura

Nato nel 1967 inizia lo studio della musica molto giovane diventando, dopo gli studi, dapprima Maestro Cantore presso la Patriarcale Basilica Vaticana di Santa Maria Maggiore di Roma, poi dopo due anni viene nominato Organista Titolare della Basilica si San Marco al Campidoglio carica che ricopre ancora insieme a quella di Maestro di Cappella della “Cappella Ludovicea e Orchestra della Trinità dei Monti” cioè della struttura musicale dei Pii Stabilimenti della Francia a Roma e Loreto.

Studia Organo con E. Vignarelli e A. Marini, Composizione con A. Telli, presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, Pianoforte con A. Graziosi, Direzione con V. Miserachs e Canto lirico con A. Di Stasio presso il “Tommaso Ludovico da Victoria” associato al Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma.

Come direttore si è esibito in numerosissimi concerti in Italia, in diretta televisiva per Rai International, TV sat 2000 e in Austria, Svizzera, Jugoslavia, Spagna e Francia. Con la Cappela Ludovicea e l’Orchestra della Trinità dei Monti oltre alla stagione concertistica dei Pii Stabilimenti della Francia a Roma e Loreto e alla serie di concerti per il Ministero dei Beni e attività culturali italiano, si occupa delle celebrazioni liturgiche nelle Chiese francesi e nelle Basiliche Vaticane riscuotendo sempre numerosi consensi. Lo dimostra le tournées in Francia, fra cui spicca il concerto nel castello di Versailles, in forma privata, per il mondo politico e culturale francese; il concerto di Trento e Ravenna per il Giubileo, la messa e il concerto di Bologna, i concerti per Rai International, il concerto al Parco della Musica di Roma, oltre al Messa solenne e il concerto di Narbonne (Francia), al Monastero Benedettino di Subiaco, i concerti di Tivoli. Ha inoltre partecipato al festival internazionale “Musico Meta” e alla rassegna di concerti “I Concerti del Parco” e il festival internazionale dell’Ambasciata di Francia in Italia “Suona Francese”, “Le cinque Perle del Barocco” e moltre altre.